Anita Vuco

Anita Vuco, nata e cresciuta a Spalato in una famiglia mista, dal 1990 vive in Italia, dove si è laureata in Lingue e letterature straniere moderne (1999) presso l’Università di Roma “La Sapienza”, e ha conseguito presso la stessa università il Dottorato di ricerca in Filologia e letterature comparate dell’Europa centro-orientale (2006) presentando la tesi dal titolo Danilo Kiš: l’enigma della lettera in cui individua i tratti dell’ebraismo kišiano e l’importanza della cultura ebraica per la poetica dell’autore. Scrive da sempre in italiano – che considera la sua lingua – sia prosa che poesia. Ha tradotto dal croato il dramma di Miroslav Krleža, In agonia, e diversi autori serbi, come Stojanović, Tasić, Marković, Tuševljaković, dall’italiano in croato il romanzo di Giuseppe Catozzella Non dirmi che hai paura, nonché dall’italiano in serbo Gli anni al contrario di Nadia Terranova. Membro d’Onore dell’Associazione dei traduttori editoriali della Serbia. Membro dell’Associazione dei traduttori letterari croati. Ideatrice e direttrice di Mansarda, presso Infinito edizioni, una collana dedicata alla diversità di voci letterarie balcaniche e dei Paesi limitrofi, incluse quelle del Mediterraneo orientale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.